VPS a confronto: OVH VPS Classic 2014

Continuano i miei test sui VPS, sparsi in giro per l’Europa. Dopo Linode, Digital Ocean, Eastitaly e Coolnetwork questa volta è toccato ai nuovi VPS 2014 di OVH, in particolare sui nuovi VPS Classic.

1. Caratteristiche dei VPS

Le caratteristiche sotto riportare sono quelle del VPS Classic 1:

OVH
Sistema di virtualizzazione OpenVZ
CPU 1 x AMD Opteron (TM) Processor 6220 @ 3.0 GHz
RAM 1 GB
Quota Disco 10 GB
Banda Mensile 10 TB/mese (poi banda limitata a 1Mbit)
Ubicazione Datacenter Francia / Canada
Prezzo Mensile 2,43 euro/mese

logo-ovhOVH: la prima cosa che che si nota è il prezzo: 2,43 euro (si, avete letto bene, proprio 2,43 euro al mese). Indubbiamente per chi gestisce pochi siti, questa soluzione è ottima rispetto ad un hosting condiviso (contate che un buon hosting condiviso con database, viene a costare sui 50-60 euro anno, dominio escluso).

Le caratteristiche base sono di tutto rispetto, 1gb di ram, 10gb di disco e 10 TB al mese di traffico (vi assicuro che sono veramente tantissimi), e anche in caso di superamento della banda, per pochi siti 1mbit può essere più che sufficiente. È un’ottima soluzione anche per servizi più grandi, pensate a: un server DNS di backup, un server di backup per la posta, ad uno spamfilter, ad un proxy o un nodo VPN.

In tutto questo è previsto un backup settimanale, che però leggiamo nelle note “destinato unicamente alla garanzia dei servizi OVH, ripristinabile solo in caso di incidente confermato dal supporto”, quindi utilizzabile solo nel caso OVH abbia avuto qualche problema e debba effettuare un ripristino, sarebbe però da verificare in che casistiche ci si può avvalere di questa clausola. Considerate che solitamente questa soluzione o non c’è o è a pagamento.

Passiamo ora ai vari test!

2. Velocità dischi

Per testare la velocità dei dischi, ho utilizzato il comando Linux dd per i test di lettura sequenziale, mentre ioping per la lettura random (quella forse più reale in ambiente di produzione). Di seguito vi riporto direttamente i log dei risultati così come li ho visti io:

OVH

Lettura sequenziale

[email protected]:# dd if=/dev/zero of=test bs=64k count=32k conv=fdatasync
32768+0 record dentro
32768+0 record fuori
2147483648 byte (2,1 GB) copiati, 27,7485 s, 77,4 MB/s

Lettura random

[email protected]:# ioping -R .
--- . (simfs /vz/vms/51294/private) ioping statistics ---
9012 requests completed in 3000.3 ms, 4018 iops, 15.7 mb/s
min/avg/max/mdev = 0.2/0.2/20.4/0.3 ms

3. Banda

Per effettuare i test di banda ho utilizzato speedtest-cli, che altro non è che l’interfaccia a riga di comando di Speedtest.net.

Vi ricordo che il parametro che interessa maggiormente a noi è la banda di Upload, che è quella che usiamo per erogare i servizi (anche se quella in download torna generalmente comoda, dipende dalle esigenze).

OVH

[email protected]:# speedtest-cli
Retrieving speedtest.net configuration...
Retrieving speedtest.net server list...
Testing from OVH Systems (37.187.225.163)...
Selecting best server based on ping...
Hosted by Bouygues Telecom (Paris) [1.59 km]: 52.373 ms
Testing download speed........................................
Download: 118.06 Mbit/s
Testing upload speed..................................................
Upload: 53.76 Mbit/s

Come al solito OVH ha banda da vendere, anche per questi servizi ultra low-cost non ha niente da invidiare ai servizi top di gamma.

4. Test apertura wordpress
Ho effettuato dei test di accesso tramite il sito Loadimpact.com

OVH

Ovh vps classic performance

maggiori dettagli qua http://loadimpact.com/load-test/vpsclassic.temporini.net-54e8f8a4de766406918a9462251631da

 

5. Considerazioni finali

Che dire, rispetto ad altri VPS che ho utilizzato di OVH, questi sono veramente ottimi, hanno performance più che buone, se consideriamo sempre il prezzo di 2,43 al mese. È inoltre disponibile un sistema di Monitoraggio dei principali servizi (PING, SSH, HTTP, HTTPS ed SMTP).

Tutto è amministrabile in completa autonomia, a partire dalla reinstallazione del VPS, alla gestione via KVM della macchina in caso di problemi. Devo dire che OVH in questi ultimi anni sta facendo veramente passi da gigante….

Sicuramente troveranno molti utilizzi per un gran numero di servizi, inoltre OVH pur essendo Francese, ha una posizione IVA in Italia che facilita gli acquisti per tutte le categorie.

p.s.: i test sono sicuramente discutibili e andrebbero continuati, per ora però mi accontento di questo

Author: Matteo Temporini

Nato nel 1979 a Udine (Italia), ho conseguito il diploma di scuola superiore come Programmatore. Ho proseguito gli studi ottenendo nel 2006 la Laurea in Informatica, presso l'università degli studi di Udine. Da sempre appassionato al mondo del Web, ho maturato un esperienza decennale come sistemista Linux e Windows presso varie aziende. Quello che state leggendo su questo sito è frutto della mia esperienza diretta, che continua a crescere grazie ad amici e colleghi.

Share This Post On

9 Comments

  1. Beh ottimo, giusto per un confronto questo è un test simile fatto sul mio blog che gira da Siteground.
    http://loadimpact.com/load-test/tasslehoff.burrfoot.it-855164d3375d19877d103511ac09d7a8

    Ora sto valutando il passaggio proprio a questo VPS (WordPress + Piwik), Siteground offre un servizio stupendo (hosting condiviso veramente ottimo, come performance, opzioni, persino accesso ssh, quasi un vps…) però il rinnovo dopo il primo anno è veramente troppo oneroso (quasi 100$).

    Grazie per il tuo preziosissimo feedback e complimenti per il sito 🙂

  2. Si in effetti 100$ sono parecchi per un condiviso, con un dedicato spendi almeno il triplo però, dipende dalle necessità 🙂

  3. Sto pensando di prendere un vps da OVH,
    ma qualè la grande differenza tra “vps classico” e “vps cloud”? Perchè alla fine i backup sono più frequenti in “vps cloud” e sono disponibili solo se per problemi di OVH andremo perdere i dati.
    Forse l’unica cosa che cambia è “64 Bit VMware® ESXi, Kernel personalizzabile” ma non so che cosa sia.
    Inoltre volevo sapere qualche chiarimento per i costi di rinnovo? Perchè sono cos’ alti?

  4. Ciao Giorgio,
    allora oltre alla differenza fra ai sistemi di virtualizzazione (uno con OpenVZ e uno con VmWare), ci sono altre differenze sostanziali.

    Innanzitutto i sistemi operativi che puoi installare ( http://www.ovh.it/vps/sistema-operativo.xml qua trovi le differenze specifiche).

    Inoltre hai delle differenze sulle licenze, (es. sul vps Cloud hai una licenza Plesk per 10 domini inclusa).

    Saluti!

  5. Ciao,
    sto valutando pure io di cambiare VPS.
    Le prestazioni sono leggermnente superiori alla media dei concorrenti.
    Sarebbe interessante se aggiungessi anche un test in sc rittura del tipo:
    dd if=/dev/zero of=/root/output bs=8k count=256k; rm -f /root/output

  6. Ciao mattias, nei prossimi test provvederò ad aggiungerlo, grazie!

  7. Molto interessante. Vorrei sapere se questo tipo di pacchetto può andar bene anche per chi non sa gestire un server, insomma se è managed oppure no e in caso negativo se è possibile aggiugere la gestione come opzione. Grazie

  8. Con quei prezzi li, sicuramente unmanaged.

    Diciamo che se non sai gestire un minimo un server, non va bene…

  9. Vorrei cortesemente dare il mio contributo alla community per evitare che altri facciano il mio stesso errore.
    Prima di acquistare il server da OVH ho fatto delle ricerche approfondite, ho letto commenti contrastanti ma il prezzo era molto vantaggioso per quello che dichiaravano, che mi sono convinto ad acquistare un primo server dedicato.
    Attivazione del server e invio credenziali in giornata..e fin qui nessun problema.
    Dopo tre mesi convinto del servizio offerto ho voluto acquistare altro server dedicato ma questa volta con firewall e blocco di ip.
    E qui nascono i primi problemi.
    Il firewall che doveva essere, secondo le informazioni di OVH, installato in contemporanea con il server ha impiegato 16 giorni per entrare in funzione. (dopo ovviamente lunghe telefonate in Italia, dove rimbalzavano il problema a me) Per accelerare l’attivazione sono stato costretto a contattare direttamente l’assistenza OVH in Francia (tramite email con un inglese “maccheronico”). Dopo ovviamente 16 giorni e siccome il server con firewall mi serviva entro un certo tempo, ho chiesto il rimborso non avendo usufruito del servizio. La loro risposta non lascia spazio ad altre interpretazioni:

    “Gentile cliente,
    le comunico che non è possibile prendere in carico la sua richiesta in quanto il servizio è stato erogato correttamente.”

    Ovviamente abbiamo sporto denuncia nei loro confronti in quanto non capiamo come un’azienda del loro livello possa perdere un cliente che ha già un server dedicato, per un rimborso dovuto di circa 300€ e per problematiche causate da loro scarso livello di servizio tecnico e commerciale.

    Vi invito a contare tanto prima di procedere ad acquistare servizi di OVH. Ovviamente ogni storia e diversa e sicuramente in molti si saranno trovati bene, ma il servizio di un’azienda di hosting si deve misurare sopratutto nei casi di necessità (blocco server, rimborsi etc…) e a mio avviso tutte le lamentele inerenti OVH sono di utenti che hanno avuto problemi di questo tipo. In parole povere finché tutto va bene OVH è un’azienda incredibile ma al primo problema….si possono perdere soldi diretti ed indiretti.

    Grazie mille.

    p.s. tengo a precisare che ognuno è libero di scegliere o meno OVH così come seguire o meno il mio consiglio ma sicuramente per libertà di espressione è giusto che gli utenti condividano le proprie esperienze.

Trackbacks/Pingbacks

  1. VPS a confronto OVH VPS classic 2014 - […] effettuato i miei test anche sui nuovissimi VPS Classic 2014 di OVH. Potete trovare i test qua VPS a…
  2. VPS a confronto: OVH VPS Cloud | Matteo Temporini - […] qua sempre con OVH, questa volta abbiamo testato il servizio OVH Cloud, prezzo maggiore rispetto ai VPS Classic, ma…

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per postare il commento, risolvi il quesito sottostante * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.