Vps a confronto: Linode vs Digital Ocean vs Eastitaly

Molto spesso mi capita di dover scegliere su che servizio VPS spostare i miei siti, per cui ho deciso di postare dei test che ho eseguito presso alcuni provider su cui ho delle macchine Linode, Digital Ocean e Eastitaly, .

In prima analisi effettueremo dei test sulle velocità dei dischi e sulla banda disponibile, successivamente faremo dei test di accesso ad un’installazione base di WordPress su tutte e tre le macchine.

Se dopo aver letto questo articolo volete prendere un VPS con Digital Ocean, usate il seguente link, come refferal

In questo modo mi aiuterete a mentere vivo e attivo questo Blog, grazie.

1. Caratteristiche dei VPS

Linode Digital Ocean Eastitaly
Sistema di virtualizzazione Xen Qemu  Proxmox
CPU 3 (8) Xeon CPU E5-2670 0 @ 2.60GHz 1 2Ghz QEMU Virtual CPU version 1.4.0  2 Xeon CPU X5450  @ 3.00GHz
RAM 1,5 GB 512 MB  1 GB
Quota Disco 75 GB 20 GB  25 GB
Banda Mensile 3TB 1 TB  Illimitata
Ubicazione Datacenter Londra Amsterdam  Italia
Prezzo Mensile 22 euro (30 dollari) 3,70 euro (5 dollari)  10 euro

linodeLinode:  i pro di linode sono dati dal fatto che anche se viene fornito un VPS con un determinato numero di cpu  dedicate, nel momento in cui sullo stesso server le altre cpu dovessero risultare inutilizzate, potranno essere usate dal proprio VPS. Tutto avviene in modo totalmente trasparente, ogni server fisico ha un massimo di 8 CPU utilizzabili tutte dal VPS, di cui puoi averne una o più dedicate per i momenti di carico, in base al VPS scelto. Oltre a questo in base al VPS acquistato, viene assicurato un numero massimo di macchine caricate su quel server: all’aumentare del numero di CPU assegnate staticamente, diminuisce il numero di macchine sul server. Sicuramente un ottimo sistema per chi ha bisogno di potenza di calcolo. Nella mia esperienza conviene prendere 2-3 CPU in modo da non trovarsi su server troppo carichi e rischiare di avere una macchina piuttosto lenta. Punto favorevole di questo provider è l’assistenza “solo” via mail: rispondono ai ticket nel giro di 5 minuti h24 7 giorni su 7 (non ci credevo fino a che non l’ho provato).

digitalocean-logo-emailDigital Ocean: il pro di questo provider è che utilizza un sistema di Raid SSD, che lo porta ad avere performance sulla scrittura dei dischi altissime e di conseguenza ottimi tempi di accesso alle applicazioni. Lato positivo: è ottimo per chi deve sviluppare, in quanto i server possono essere presi e pagati in base all’effettivo tempo di utilizzo, e una volta spenti e archiviati non vengono fatturati.

eastitalyEastitaly: i VPS in questo caso sono Managed, per cui a differenza degli altri l’assistenza si occupa anche di effettuare gli aggiornamenti del sistema operativo, kernel, ecc (ovviamente l’utente smaliziato può chiedere di fare tutto da solo e ritrovarsi quindi come nel caso di Linode  e Digital Ocean, soluzione che il sottoscritto predilige). Altro punto a favore di questo provider sta nel fatto che è possibile fare preinstallare vari pannelli di controllo sia gratuiti che a pagamento (IspConfig, CPanel, Plesk, …) e, altro fattore da non sottovalutare, il tutto con banda illimitata. Il VPS sta su un cluster di macchine, per cui è assicurata anche la continuità operativa dei sistemi in caso di fail di un nodo. Infine sottolineo il fatto che Eastitaly è un provider 100% italiano, che dal punto di vista della fatturazione semplifica non di poco le cose. Non dimentichiamoci la Live Datacenter Webcam, un occhio sempre sul Datacenter, sistema che va molto in voga negli States, ma che qua non ha ancora preso piede (correggetemi se sbaglio).

2. Velocità dischi

Per testare la velocità dei dischi, ho utilizzato il comando Linux dd e di seguito vi riporto direttamente i log dei risultati così come li ho visti io:

Linode (aggiornato con lettura random)

Lettura sequenziale

[email protected]:~# dd if=/dev/zero of=test bs=64k count=32k conv=fdatasync
 32768+0 records in
 32768+0 records out
 2147483648 bytes (2.1 GB) copied, 24.6173 s, 87.2 MB/s

Lettura random

[email protected]:# ioping -R .
--- . (ext3 /dev/root) ioping statistics ---
7158 requests completed in 3000.1 ms, 4593 iops, 17.9 mb/s
min/avg/max/mdev = 0.1/0.2/11.2/0.3 ms

Digital Ocean (aggiornato con lettura random)

Lettura sequenziale

[email protected]:~# dd if=/dev/zero of=test bs=64k count=32k conv=fdatasync
 32768+0 records in
 32768+0 records out
 2147483648 bytes (2.1 GB) copied, 13.5332 s, 159 MB/s

Lettura random

[email protected]:~# ioping -R .
--- . (ext4 /dev/disk/by-label/DOROOT) ioping statistics ---
15599 requests completed in 3000.1 ms, 9739 iops, 38.0 mb/s
min/avg/max/mdev = 0.1/0.1/3.7/0.1 ms

Eastitaly (aggiornato con lettura random)

Lettura sequenziale

[[email protected] ~]# dd if=/dev/zero of=test bs=64k count=32k conv=fdatasync
 32768+0 records in
 32768+0 records out
 2147483648 bytes (2.1 GB) copied, 10.0963 s, 213 MB/s

Lettura random

[[email protected] ~]# ioping -R .
--- . (simfs /var/lib/vz/private/2851) ioping statistics ---
44.9 k requests completed in 3.0 s, 15.8 k iops, 61.9 MiB/s
min/avg/max/mdev = 1 us / 63 us / 1.2 ms / 13 us

Prima di fare i test mi sarei aspettato che il sistema raid più performante fosse quello di Digital Ocean, invece a sorpresa sono i VPS di Eastitaly ad avere le meglio con 213 MB/s (anche con la lettura random risulta il migliore con 61,9 MiB/s), quasi sicuramente raid con dischi SAS per ottenere questi risultati. Risultati prevedibili per Linode, un po’ deludente Digital Ocean, probabilmente questi numeri sono dovuti al gran numero di VPS che desumo ospitino presso di loro, ma questo come possiamo immaginare impatta sulle performance, ed è quello che a noi interessa.

3. Banda

Per effettuare i test di banda ho utilizzato speedtest-cli, che altro non è che l’interfaccia a riga di comando di Speedtest.net.

Vi ricordo che il parametro che interessa maggiormente a noi è la banda di Upload, che è quella che usiamo per erogare i servizi (anche se quella in download torna generalmente comoda, dipende dalle esigenze).

Linode

Retrieving speedtest.net configuration…
Retrieving speedtest.net server list…
Testing from Linode, LLC (88.80.186.217)…
Selecting best server based on ping…
Hosted by Namesco (London) [2.52 km]: 59.366 ms
Testing download speed………………………………….
Download: 297.19 Mbit/s
Testing upload speed…………………………………………..
Upload: 39.89 Mbit/s

Digital Ocean

Retrieving speedtest.net configuration…
Retrieving speedtest.net server list…
Testing from Digital Ocean (95.85.10.193)…
Selecting best server based on ping…
Hosted by ExtraIP (Amersfoort) [45.85 km]: 68.347 ms
Testing download speed………………………………….
Download: 58.35 Mbit/s
Testing upload speed…………………………………………..
Upload: 3.65 Mbit/s

Eastitaly

Retrieving speedtest.net configuration…
Retrieving speedtest.net server list…
Testing from InAsset S.r.l. (194.247.28.51)…
Selecting best server based on ping…
Hosted by NetoIP.com srl (Osimo) [89.46 km]: 37.591 ms
Testing download speed………………………………….
Download: 24.64 Mbit/s
Testing upload speed…………………………………………..
Upload: 22.27 Mbit/s

Qua diciamo che Linode sicuramente la fa da padrona se guardiamo nell’insieme sia Upload che Download, ma se ci concentriamo sulla banda in uscita, notiamo che sia Linode sia Eastitaly sono ottimi. Il fanalino di coda è sempre Digital Ocean che ha un throughput in uscita piuttosto basso, solo 3,65 Mbit/s.

4. Test apertura wordpress
Ho effettuato dei test di accesso tramite il sito Loadimpact.com

Linode

Linode-load-impact

maggiori dettagli qua http://loadimpact.com/load-test/linode.temporini.net-de93570bfed30684ef0407696e6c720c

Digital Ocean

Digitalocean-load-impact

maggiori informazioni qua http://loadimpact.com/load-test/digitalocean.temporini.net-222dc757875e4ca9e7833fb74526b471

Eastitaly

Eastitaly-load-impact

maggiori informazioni qua http://loadimpact.com/load-test/eastitaly.temporini.net-53fba153a4387882e0854fc700cd8802

Da un analisi dei risultati vediamo un po’ i tempi di risposta che ha un sito mano a mano che aumenta il numero dei visitatori. Come era prevedibile il secondo grafico conferma le attese su Digital Ocean, facendoci vedere dei tempi di accesso alle pagine bassissimi, siamo attorno agli 0,5 secondi, segue Linode con circa 2 secondi. In questo caso Eastitaly scende al di sotto dei 6 secondi, ma questo è normale, in quanto i server di Loadimpact sono tutti ospitati al di fuori dell’Italia e quindi hanno per forza di cose delle latenze maggiori. Sinceramente testando l’apertura dei siti a mano, non ho notato tutta questa differenza di velocità, che se fosse reale sarebbe ben percepibile anche aprendo le pagine a mano.

Un interessante video confronto vi spiegherà meglio quello che intendo 😉

5. Considerazioni finali

Per quanto riguarda la mia esperienza di questi anni, devo dire che Eastitaly è stata veramente una piacevole sorpresa, il VPS che mi hanno dato in prova l’ho trovato veramente ottimo e anche l’assistenza, a cui ho fatto richieste particolari, ha risposto in tempi ottimi. Visto il grado di soddisfazione che ha suscitato in me, lo consiglio caldamente, soprattutto a quelle categorie di utenti che non possono pensare di acquistare un servizio estero, vuoi per motivi di lingua (non tutti sanno l’inglese e Linode e Digital Ocean non hanno supporto in italiano) o vuoi per motivi fiscali (non tutte le posizioni fiscali italiane possono comprare all’estero, onde dover fare un gran casino per qualche centinaio di euro l’anno di fatture). Per quanto riguarda il mercato italiano, dal punto di vista VPS, Eastitaly non ha paragoni con servizi simili, ho testato i VPS di Aruba, OVH, Cloudup e Self Server (sicuramente ne ho scordati alcuni, ma se non li ricordo ci sarà un motivo) vi assicuro che le performance non sono nemmeno paragonabili.

Detto questo vi darò i miei pareri sui tre servizi e per cosa sceglierei ognuno di loro.

Linode: come già detto ha un assistenza ottima, la migliore che io abbia mai visto in vita mia. Da quando sono con loro ho aperto una decina di ticket per incidenti, configurazioni o altro: vi assicuro che il tempo massimo di attesa è stata per un ticket notturno alle 3 di mattina, chiuso in 9 minuti. È un ottimo sistema per chi ha necessità di scalabilità (aumento di risorse) ed autonomia (tutto si può fare senza dover chiedere niente a nessuno), le performance del sistema in generale sono ottime, anche se come già accennato, consiglio di prendere macchine con almeno 2 o più CPU per non incappare in un sistema troppo lento. Banda ne hanno in abbondanza e anche il limite mensile è più che sufficiente (ovviamente si può espandere pagando). Sinceramente non lo consiglio ad utenti poco esperti e che non si destreggiano abbastanza con l’inglese, in quanto non c’è supporto in italiano. Per i discorsi sulle CPU fatti in precedenza lo consiglio a chi ha bisogno di parecchia potenza di calcolo.

Digital Ocean: nel complesso è il sistema con i tempi di risposta più bassi (almeno per quanto riguarda l’utilizzo, mentre sulla carta abbiamo visto prestazioni scadenti rispetto ai concorrenti), per cui ottimo per chi sviluppa applicazioni e non solo. L’assistenza è buona ma ho dovuto attendere parecchie ore prima di avere risposte, anche se non erano mai richieste urgenti. Con il fatto che paghi solo se la macchina è accesa e che puoi metterle in stand-by, paghi solo quello che ti serve effettivamente: puoi così abbattere in modo consistente i costi (già bassissimi a mio parere). Anche qui, essendo un sistema Unmanaged e con supporto in lingua inglese, lo sconsiglierei ai neofiti, anche se per l’utente un po’ più smanettone ci sono delle ottime guide sul sito stesso fatte ad hoc per i loro VPS. Sconsigliato per chi ha bisogno di banda: 1TB/mese è abbastanza poco e se l’utilizzo non è solo quello di sviluppo, ma è per un server di produzione che fa un po’ di traffico, bisogna stare attenti al non eccedere nell’uso di tale risorsa. Anche qui ottima scalabilità sui VPS per passaggio a sistemi superiori. Consigliato per chi ha applicazioni che richiedono uso intensivo dei dischi, gli SSD si vedono, anche se dai test non si nota questa grande differenza.

Eastitaly: il sistema è sia Unmanaged che Managed (per quanto riguarda aggiornamenti di sistema e configurazioni particolari), questo lo rende terreno fertile per tutti, sia per i neofiti che per i professionisti. Oltre a questo la grande varietà di pannelli di controllo preinstallati può attirare gli utenti alle prime armi. Non avendo limiti di banda, è ottimo anche per quelle situazioni dove a priori non si sa quantificare il traffico che verrà generato dai propri siti, o anche per chi vuole dormire la notte. Le performance generali nel complesso sono più che buone, non hanno nulla da invidiare ai concorrenti stranieri. Nel panorama italiano infine, come già detto, lo consiglio vivamente. Consigliato per il mercato italiano, per chi ha bisogno di assistenza più mirata, per chi ha bisogno di molta banda e per chi vuole avere un server pronto all’uso con i pannelli di controllo già citati.

In contrasto con la piacevole sorpresa che mi ha fatto vedere Eastitaly nel raggiungere questi risultati, sono rimasto un po’ deluso dalle performance generali di Digital Ocean. Prima di fare questi confronti, non mi ero reso conto di molte cose.

Spero di aver stuzzicato un po’ la vostra curiosità e se anche voi avete avuto esperienze con questi fornitori fatemele sapere nei commenti.

Un ringraziamento particolare a Eastitaly che mi ha messo a disposizione gratuitamente una macchina per effettuare i test, e che ringrazio per gli anni in cui abbiamo lavorato assieme, agli inizi della mia carriera.

p.s.: i test sono sicuramente discutibili e andrebbero continuati, per ora però mi accontento di questo

Author: Matteo Temporini

Nato nel 1979 a Udine (Italia), ho conseguito il diploma di scuola superiore come Programmatore. Ho proseguito gli studi ottenendo nel 2006 la Laurea in Informatica, presso l'università degli studi di Udine. Da sempre appassionato al mondo del Web, ho maturato un esperienza decennale come sistemista Linux e Windows presso varie aziende. Quello che state leggendo su questo sito è frutto della mia esperienza diretta, che continua a crescere grazie ad amici e colleghi.

Share This Post On

Trackbacks/Pingbacks

  1. VPS a confronto: OVH VPS Classic | Temporini Matteo - […] i miei test sui VPS, sparsi in giro per l’Europa. Dopo Linode, Digital Ocean, Eastitaly e Coolnetwork questa volta…
  2. VPS a confronto: OVH VPS Classic 2014 | Temporini Matteo - […] i miei test sui VPS, sparsi in giro per l’Europa. Dopo Linode, Digital Ocean, Eastitaly e Coolnetwork questa volta…
  3. VPS a confronto: CoolNetwork | Matteo Temporini - […] scia del successo ottenuto dall’articolo sui VPS di Linode, Digital Ocean e Eastitaly, ho deciso di continuare la mia…
  4. VPS a confronto: Linode SSD | Matteo Temporini - […] da poco pubblicato dei test sui servizi di Linode, ma abbiamo […]

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per postare il commento, risolvi il quesito sottostante * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.