iBook g4 … schermo nero? Scheda madre da sostituire? PALLE!

Alcuni giorni fa ho avuto la fortuna di farmi prestare un mac iBook G4, apparentemente senza speranze: “schermo nero al boot, verdetto scheda madre da buttare, costo per la sostutuzione 500 e rotti euro!”

Presi da sconforto alla notizia (impensabile spendere 500 euro per un portatile che ha 4 anni, visto che con 399 se ne compra uno nuovo ormai), abbiamo deciso di provare con il “fai da te”, decidendo di cercare una scheda madre nuova e sostuituirla. Della serie “se ci riesco ho risparmiato quasi 400 euro se non ce la faccio era rotto comunque e mi metto l’anima in pace”.

Ho iniziato dunque a cercare guide illustrate su come risolvere il problema, o meglio su come sostuituire una potenziale motherboard su un iBook. Quel che trovavo erano un sacco di persone che avevano avuto il medesimo problema, e l’unica soluzione erano 500-700 euro per il cambio della scheda logica.

Gira e ri-gira per forum e siti senza alcu risultato, mi sono imbattuto in questo articolo di PI: I consumatori danesi contro certi iBook. Pare che il problema non riguardi solo il mac in questione, ma anche quelli di molti altri.

Siccome non mi passava molto, mi sono messo a leggere un po’ i commenti ai piedi dell’articolo e rimango stupito dall’affermazione di tal Claz che dice:

“Non vorrei che questo si configurasse come pubblicità… (anzi, sicuramente come tale sarà vista) ma confermo che per diversi casi, è possibile riparare la scheda logica sugli iBook G4.
In special modo il difetto dello schermo nero + ventola al massimo al momento dell’accensione. E ovviamente la riparazione NON costa 700 euro, poichè non c’è la sostituzione della scheda logica.
ClaZ

Sul momento l’affermazione sembrava un po’ campata in aria, poco tecnica, poco chiara, e sinceramente non aveva detto come risolvere il problema, per cui ero al quanto perplesso, ma nonostante questo ho voluto credergli e ho proseguito le mie ricerche.

Fino a che sono incappato in un immagine che aveva dell’inverosimile…

Schermo nero

Ebbene anche a me sembrava assurdo, ma dopo aver letto anche questo articolo http://www.coreyarnold.org/ibook/ la soluzione è stata semplice, premendo energicamente con le dita nella stessa posizione della morsa della foto, il mac è riaprtito!!!! E direi anche che funziona alla grande.

Da allora sta funzionando senza alcun problema, aprirlo e metterci qualcosa che faccia spessore fra il case del portatile e la GPU è una soluzione ottimale e stabile, ma se proprio dovete salvare qualcosa basta una pressione li con qualcosa per lavorare tranquilli. Consiglio comqune vivamente di seguire l’articolo di http://www.coreyarnold.org/ibook/ per risolvere definitivamente il problema, 10 minuti di lavoro per allungare di parecchio la vita al vostro amato iBook.

Author: Matteo Temporini

Nato nel 1979 a Udine (Italia), ho conseguito il diploma di scuola superiore come Programmatore. Ho proseguito gli studi ottenendo nel 2006 la Laurea in Informatica, presso l'università degli studi di Udine. Da sempre appassionato al mondo del Web, ho maturato un esperienza decennale come sistemista Linux e Windows presso varie aziende. Quello che state leggendo su questo sito è frutto della mia esperienza diretta, che continua a crescere grazie ad amici e colleghi.

Share This Post On

24 Comments

  1. Eh eh! Soluzione semplice ed efficace!

  2. Ahahaha si non è il massimo, ma fa risparmiare qualche soldo almeno fino a che l’ibook non decide di abbandonarci definitivamente 😉

  3. Si, avevo scritto quello.
    Non avevo posto la soluzione solo perchè non è un forum tecnico nel senso stretto del termine.
    Tuttavia, la soluzione definitiva al problema è il rifacimento delle saldature sul circuito integrato che si occupa di generare delle tensioni di servizio, necessarie al funzionamento di vari chip interni, tra cui la GPU.
    Questo componente è locato sotto il cavetto di alimentazione, nel punto in cui si collega alla scheda madre.

    E’ necessario avere un saldatore con punta molto, molto sottile e una buona lente di ingrandimento.
    Ma il risultato è da me garantito…

    Grazie per la segnalazione e buona fortuna.

  4. Avere trovato questo post mi sembra incredibile! Stavo già per buttare tutto! Vorrei chiedere a ClaZ se mi può spiegare meglio dove andrebbero rifatte le saldature. Grazie

  5. la saldatura non è facile da realizzare… è necessaria la strumentazione adeguata… vi consiglio di rivolgervi a qualcuno che ripara telefonini….
    io ho riparato il mio ibook due settimane fa…. ora funziona benissimo

    P.S. per alvise…. prova a guardare qui
    http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=54456

  6. ho avuto anch’io lo stesso problema a luglio del 2007 con garanzia scaduta. Mi sono rivolto ad un centro apple che mi ha chiesto 650 euro per la sostituzione della scheda + manodopera (a mie spese); ho dovuto comprare un g5 nuovo. Però, non convinto della soluzione del centro apple, anche perché mi dispiaceva vedere un ibook con due anni e mezzo di vita non utilizzabile, mentre il mio primo apple 128 acquistato nel 1984 funziona ancora, ho cominciato a cercare una soluzione in internet ed anch’io ho trovato l’articolo “i consumatori danesi…”. Ho telefonato subito a Apple Italia che mi ha messo in contatto con il dott. Ballarin (ho scoperto dopo che il suo ufficio si trova in Inghilterra), il quale, appena accennato al problema, mi chiesto di inviargli la copia della fattura di acquisto ed il numero di serie dell’ibook e lui immediatamente mi avrebbe esteso la garanzia per un altro anno e quindi avrei potuto portare l’ibook in un qualsiasi centro apple del mondo (l’estensione con il mio numero di serie sarebbe stato reinserito nel circuito di tutti i centri assistenza apple) per avere la sostituzione della scheda madre gratuitamente; anzi, lui stesso mi ha suggerito un centro più vicino alla mia residenza, la ditta SPEL, che in tre giorni ha provveduto alla sostituzione della scheda con celerità e professionalità. Morale: qualche volta con Apple finisce bene!
    Grazie per l’attenzione

  7. iBook bianco schermo nero
    bene
    non ho smontato niente ho solo premuto il punto indicato…ha FUNZIONATO!
    grazie

  8. Evvai un altro mac salvato e soldini risparmiati!! 😀

  9. Ha funzionato!!! TVB

  10. Mitico, un altro piccolo mac salvato! 😀

  11. FANTASTICO!!! GRANDIOSO!!!
    il mio bambino è tornato in vita
    solo applicando pressione nel punto indicato senza nemmeno aprirlo…
    altro che da buttare!!!
    Sono contentissima
    Grazie mille

  12. Cavolo quanti sono questo problema…

  13. Anche a me sei mesi fa è successa la stessa cosa. G4 morto. Negozio apple che, dopo aver perso l’alimentatore, chiedeva più di 500 euro.
    Accantonato il povero (ma non buttato per scaramanzia) ho scoperto questo post un mese fa ed il miracolo è avvenuto…….. (peccato nel frattempo aver comprato un pc per scarsità di Euri)
    Ho solo dovuto reintervenire qualche giorno fa per aumentare lo spessore ma tutto ora è OK (e gratis)
    Dio, o chi per lui, salvi gli smanettoni e gli indichi sempre la strada per aiutare noi poveri ignoranti
    Grazie

  14. Fantastico, l’ho appena ritirato dal centro assistenza con la fatidica diagnosi di morte certa…. ed invece è resuscitato!!!!!!!!
    sono contentissimo!!!!!!!!!!!!!!

  15. ragazzi e risaputo, non sono solo i mac afare questo scherzetto, comunque schede madri così sono riparabilissime con una spesa irrisoria che posso effettuare avendo la giusta attrezzatura.
    se siete di napoli e avete mac o notebook con i classici problemi di schermo nero all’ avvio e ventole pazze contattatemi a [email protected] o visitate il sito

  16. Eccccezzzzzionale!!!!
    per fortuna esistono persone come te che condividono questi trucchetti con altri…
    Risparmiato soldi e stupidaggini da “avvoltoi” che potevano approffittarne!!!
    Grazie 1000!!!
    No ti conosco ma sei un Amico!!!
    ciao

  17. STESSO PROBLEMA -Pensavo che non c’era niente da fare e invece grazie a voi .. acquistati –punta saldatore da 0.5 mm –stagno 60/40 da 0.5 mm flussante t4cl.
    Un po’ di esperienza –mano ferma lente da laboratorio con luce e VAI !!!!
    Grazie ancora!!!!
    Ciao

  18. medesimo problema…
    pensavo di essere condannato all’eliminazione del mio iBook, o ad un accanimento terapeutico a botte di centinaia di euro, e invece…
    con una spesa di 2,38 euro (i gommini e la brugola) e un’oretta scarsa di lavoro, la macchina è di nuovo con me ^_^
    Grazie ancora a Temporini, e a coreyarnold.org per le preziosissime informazioni, che mi sono permesso di condividere su Facebook…
    Ciao-ciao!!

    GLB.

  19. Ciao Gianpiero, grazie per la condivisione fa sempre bene un po’ di pubblicità 😉

  20. While this subject can be very touchy for most people, my opinion is that there has to be a middle or common ground that we all can find. I do appreciate that youve added relevant and intelligent commentary here though. Thank you!

  21. Allucinante!! Dopo ben 4 anni di oblio (anche a me avevano chiesto 500 euro per la riparazione) e’ resuscitato il mio ibook g4! Grazie per la dritta! Ho inserito 2 spessorini e via, funziona regolarmente da un paio di giorni, certo è un pò lento, i filmati su internet non girano, safari si spegne all’improvviso. Vedremo di risolvere in seguito, grazie mille. Nel 2009 ho acquistato un macbook, ho i dvd del 10.5.6, posso installarlo nell’ibook? E’ un PowerPC 1ghz 640mb 26g disponibili

  22. Ringrazio il “genio” che ha scoperto questa incredibile soluzione e chi l’ha diffusa. Ho provato più per incredulità che altro ma è ripartito permettendomi di salvare tutti i documenti che mi servivano. Grazie grazie grazie!!!! Ora cercherò di fare la riparazione definitiva.

  23. Grazie grazie 😀
    In realtà l’ho letta su un forum straniero, e anche io ero abbastanza scettico, ma la forza della disperazione, mi ha fatto provare 😉

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per postare il commento, risolvi il quesito sottostante * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove