Come installare PostgreSql 9 su debian 7 wheezy

In questo articolo parliamo di come poter installare PostgreSql 9.x su Debian 7 Wheezy

Per prima cosa, supponendo che vogliate usare PostgreSql tramite php, installiamo il pacchetto php apposito:

apt-get install php5-pgsql

Come installare la versione stable su Debian

Per installare Postgres alla versione 9.1 utilizziamo il comando

apt-get install postgresql

Configurare l’ultima versione di PostgreSql su Debian

Se invece vogliamo utilizzare la versione più aggiornata di Postgres le cose si fanno un po’ più complesse, vediamo come procedere.

Editiamo il file

nano /etc/apt/sources.list.d/pgdg.list

ed aggiungiamo la seguente riga

deb http://apt.postgresql.org/pub/repos/apt/ wheezy-pgdg main

aggiungiamo la signing key

wget https://www.postgresql.org/media/keys/ACCC4CF8.asc
apt-key add ACCC4CF8.asc

aggiorniamo ed installiamo il pacchetto

apt-get update
apt-get install postgresql

Di default con questo comando viene installato Postgres 9.3.3

Se volete installare invece la 9.2 potete usare il comando

apt-get install postgresql-9.2

Quale versione scegliere?

Quale sia la versione migliore, dipende un po’ dalle proprie esigenze. La più sicura è senza dubbio la versione ufficiale debian, però se andiamo a leggere sulla documentazione di Postgres ci viene indicato quanto segue:

This repository will integrate with your normal systems and patch management, and provide automatic updates for all supported versions of PostgreSQL throughout the support lifetime of PostgreSQL.

quindi fondamentalmente questa è la versione ufficiale Postgres con maintenence a vita, io personalmente utilizzo la versione con i repository Postgres invece di quelli debian.

Setup iniziale

Una volta installato Postgres, passiamo alla sua configurazione e settiamo la password per l’utente Postgres

su - postgres
psql

dalla console di Postgres lanciamo \password postgres

postgres=# \password postgres
Enter new password:
Enter it again:
postgres=#

ed usciamo dalla console

postgres=# \q

Abilitamo ora le connessioni remote

su -l root
su - postgres
nano /etc/postgresql/9.3/main/postgresql.conf
ed aggiungiamo gli indirizzi locali del server, sui quali Postgres dovrà stare in ascolto

#------------------------------------------------------------------------------
# CONNECTIONS AND AUTHENTICATION
#------------------------------------------------------------------------------
 
# - Connection Settings -
 
#listen_addresses = 'localhost'         # what IP address(es) to listen on;
                                        # comma-separated list of addresses;
                                        # defaults to 'localhost', '*' = all
                                        # (change requires restart)

così

#------------------------------------------------------------------------------
# CONNECTIONS AND AUTHENTICATION
#------------------------------------------------------------------------------
 
# - Connection Settings -
 
listen_addresses = 'localhost, 192.168.1.200, 192.168.1.51'
                                      # what IP address(es) to listen on;
                                        # comma-separated list of addresses;
                                        # defaults to 'localhost', '*' = all
                                        # (change requires restart)

dove 192.168.1.51 e 192.168.1.200 sono gli ip locali di LAN del server

Modifichiamo anche il file pg_hba.conf

su -l root
su - postgres
nano /etc/postgresql/9.3/main/pg_hba.conf

ed abilitamo l’accesso alla subnet della LAN

# allow management IP
host    all         all         192.168.1.0/24          md5

infine riavviamo Postgres con

/etc/init.d/postgresql restart

That’s all!!

Author: Matteo Temporini

Nato nel 1979 a Udine (Italia), ho conseguito il diploma di scuola superiore come Programmatore. Ho proseguito gli studi ottenendo nel 2006 la Laurea in Informatica, presso l'università degli studi di Udine. Da sempre appassionato al mondo del Web, ho maturato un esperienza decennale come sistemista Linux e Windows presso varie aziende. Quello che state leggendo su questo sito è frutto della mia esperienza diretta, che continua a crescere grazie ad amici e colleghi.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per postare il commento, risolvi il quesito sottostante * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.